BLU CONSTELLATION, dicono di lui

“È GIÀ UN OTTIMO STALLONE”

Vittorio Caruso trainer di Blu Constellation:

“È un cavallo perfetto con ottimi appiombi. In lavoro faceva sempre quello che gli veniva chiesto. La stessa cosa faceva in corsa. È stato un campione vero un ottimo soggetto sotto tutti i punti di vista. La vittoria nel Criterium di Maison-Lafitte è stata devastante, sei lunghezze lo hanno separato dal secondo arrivato. Ha battuto soggetti che poi sono stati dei campioni a tre anni. Penso che come stallone non sarà da meno, e farà molto bene. Ho visto i suoi primi prodotti italiani (attualmente yearling ndr), sono tutti molto belli. In Francia i primi puledri correranno quest’anno. In Italia è lo stallone con il rating internazionale più alto in assoluto. Ci aspettiamo tutti molto da lui.”

BLU CONSTELLATION, classe, velocità, precocità, valore internazionale

Dal punto di vista genealogico ha un interessante pedigree. Il padre Orpen vincitore del Morny, tramite Lure, è uno dei più apprezzati continuatori della linea Danzig–Northern Dancer. Blu Constellation è il suo secondo miglior prodotto, quanto a rating, che ha al suo attivo ottimi figli quali War Artist, Vorda, Prestige Vendome, Torrestrella. In Italia sono tanti i suoi figli che si sono distinti, vedi tra gli ultimi Orpello e Orpen Shadow. Orpen è anche leading sire in Argentina dove ha prodotto vincitori di Gruppo 1 come Lingote de Oro e La Laguna Azul. La linea femminile è data da Stella Celtica, figlia di Celtic Swing, che in pista ha vinto tre delle sei corse disputate. La seconda madre è Kanun sorellastra dello stallone Oratorio. (A. Viani)